LUNARIO - Ogni giorno le fasi della luna, ricerca di onomastici, nomi e santi, proverbi, ricorrenze e festivitÓ nel mondo, etimologia di parole desuete, ditelo con i fiori, recensioni e curiositÓ
Lunedý, 27 Marzo 2017

GiÓ in Cina circa 2000 anni fa avevano messo a punto una tecnica di stampa che consisteva nell'incidere su dei cubetti di legno caratteri e disegni, al contrario (a specchio), successivamente i blocchetti venivano inchiostrati e si usavano per stampare su fogli di carta (ricordiamo che per molti secoli i cinesi furono i padroni della tecnica per fare la carta).

Passarono secoli prima che qualcuno pensasse di incollare insieme dei fogli per "costruire" un libro stampato (esistevano libri manoscritti).

Il primo tentativo di libro stampato ed edito in diverse copie fu fatto in Corea nel 1409.

In Europa giÓ nel XIV si usavano caratteri mobili per stampare carte da gioco o altro genere di "fogli stampati".
I problemi per la stampa di un libro erano molti: avere un inchiostro che asciugasse rapidamente, una grandissima serie di caratteri identici, la possibilitÓ di allineare un gran numero di caratteri orizzontalmente.

A Goutenberg e ai suoi collaboratori si deve l'invenzione del "compositoio", un attrezzo fatto da profilati metallici che permetteva di allineare perfettamente i "cubetti" contenenti le lettere per formare parole e righe. Il primo libro completo stampato a caratteri mobili in Europa fu la Bibbia di Giovanni Genfleisch di Goutenberg, a 42 linee. Di quella Bibbia oggi ne esistono 36 copie su carta e 12 su pergamena.

   SEGNALA LA PAGINA       STAMPA   

 
Calendario
Mese per mese
Lunaria
Rubriche


Italia
spazio
Realizzazione, Progetto grafico, Testi ę Lunario.com 1998 - 2008 tutti i diritti riservati