LUNARIO - Ogni giorno le fasi della luna, ricerca di onomastici, nomi e santi, proverbi, ricorrenze e festività nel mondo, etimologia di parole desuete, ditelo con i fiori, recensioni e curiosità
Giovedì, 19 Settembre 2019

Lo schermo LCD è delicatissimo, soprattutto se non è protetto da vetro.

Pulirlo è piuttosto facile, ma dovrete sempre tenere presente che una minima pressione potrebbe danneggiare lo schermo, quindi massima delicatezza!

Per scherni LCD intendo monitor per PC, monitor di portatili e televisori.

 

Sarebbe buona norma non toccare mai lo schermo con le dita.

 

L'apparecchio deve essere spento e la spina disinserita.

 

Non usate mai carta (anche se morbidissima) perchè potrebbe graffiare la superficie del monitor.

Non usate prodotti chimici per la pulizia, perchè potrebbero lasciare aloni (a meno che non sia un prodotto specifico).

 

Fate molta attenzione ai prodotti per i vetri: alcuni contengono sostanze come l’ammoniaca o l'alcol che potrebbero lasciare aloni indelebili, quindi se un vostro amico dice che ha usato un comune prodotto per i vetri senza problemi, state molto attenti perchè i prodotti per i vetri possono essere diversi tra loro e i vetri non sono delicati come il vostro schermo LCD.

 

Procuratevi un panno in microfibra (in vendita al supermercato nel reparto pulizia, tra gli stracci per la polvere).

Le caratteristiche dei panni in microfibra sono che non lasciano pelucchi, non “elettrizzano” il monitor, rimuovono lo sporco semplicemente passandolo delicatamente sulle macchie (più volte, senza mai premere).

 

Il mio consiglio è di usare panni differenti per rimuovere la polvere e per rimuovere lo sporco diverso dalla polvere (la polvere ha una certa carica elettrica e tende a depositarsi di nuovo sulla superficie che è appena stata pulita perchè il semplice attrito crea uno stato favorevole al deposito di polvere). Non usate panni in microfibra di consistenza gommosa, usatene uno di quelli che hanno la consistenza della stoffa.

 

Se servisse un prodotto liquido (per rimuovere macchie di impronte o altro) si può mescolare acqua distillata o demineralizzata del tipo per i ferri da stiro (non quella per le batterie che potrebbe contenere agenti chimici), con una uguale parte di aceto bianco o alcol isopropilico (l'alcol isopropilico NON ha niente a che fare con l’alcol denaturato che si usa in casa, è un prodotto che si utilizza nel campo dell’elettronica).

 

Quindi:

50% acqua distillata + 50% aceto bianco

oppure

50% acqua distillata + 50% alcol isopropilico

 

N.B. l'alcol isopropilico non è più in vendita sfuso in Italia, è possibile trovarlo in confezione spray nei negozi di elettronica oppure in bottiglia su siti stranieri. L'alcol isopropilico è estremamente infiammabile, il mio consiglio è quello di usare l'aceto bianco.

 

NON spruzzare mai liquidi direttamente sullo schermo

Rimuovere la polvere, se necessario inumidire il panno in microfibra e passarlo sullo schermo delicatamente, insistendo sulle macchie senza mai premere (o potreste danneggiare il monitor), asciugare poi sempre con il panno in microfibra.

 

Il panno che si utilizza per la pulizia dello schermo dovrebbe essere dedicato solo a quello, in modo che non venga sporcato da sostanze che potrebbero poi trasferirsi sullo schermo.

 

Il panno che usate per la pulizia dello schermo dovrebbe essere lavato con acqua e detersivo neutro (o semplice saponetta), sciacquato alla fine con acqua e aceto bianco (per mantenerlo morbido).

 

E’ possibile usare  prodotti specifici per schermi LCD, di solito sono piuttosto costosi (contengono alcol isopropilico) e se avete un televisore grande non sono certo convenienti, ma sono efficaci e sicuri.

 

Pare che anche il liquido per le lenti a contatto funzioni bene ( io non l'ho mai provato, ma la cosa ha senso).

   SEGNALA LA PAGINA       STAMPA   

 
Calendario
Mese per mese
Lunaria
Rubriche


Italia
spazio
Realizzazione, Progetto grafico, Testi © Lunario.com 1998 - 2008 tutti i diritti riservati