LUNARIO - Ogni giorno le fasi della luna, ricerca di onomastici, nomi e santi, proverbi, ricorrenze e festività nel mondo, etimologia di parole desuete, ditelo con i fiori, recensioni e curiosità
Martedì, 25 Aprile 2017

Parliamo di cromoterapie perché possiamo identificare almeno due distinte tipologie di cura attraverso i colori.
La prima riguarda malattie o disturbi di origine psichica, in questo caso la cromoterapia è utile anche per creare un ambiente più rilassante, in armonia con le naturali inclinazioni dell'individuo.
La seconda proposta cromoterapica considera le proprietà legate alla relazione tra luce, acqua ed elettricità come vero e proprio elemento di cura delle più diverse patologie.

Il primo tipo di cromoterapia è noto da moltissimo tempo: alcuni  ambienti sono emblematici per illustrare l'impatto dei colori sulla psiche: nessuno si sognerebbe mai di dipingere le pareti di un ospedale psichiatrico a righe rosse e nere, o fucsia, di solito si preferiscono colori morbidi, che non conducono all'esaltazione, e si evitano i colori scuri che favoriscono la depressione. Per una scuola frequentata da bambini saranno preferiti i colori caldi o freddi  tenui, i cosiddetti colori pastello , che offrono alla psiche una sensazione di pace, ma non conducono verso la riflessione profonda di un blu o di un più cupo marrone. I penitenziari di massima sicurezza sono di solito di colore bianco: pur essendo un colore straordinario se accostato ad altri colori, che immancabilmente valorizza, il bianco assoluto e uniforme porta verso l'annichilimento della personalità, come se questo colore-non colore fosse in grado di assorbire le energie della mente senza renderle, contrariamente a ciò che succede con colori caldi ed esaltanti, ad esempio  il rosso, l'arancio o il fucsia che, se non sono temperati dalla presenza di colori in grado di assorbirne la preponderante energia, possono portare ad una specie di esplosione emotiva, come se amplificassero i pensieri e li riflettessero in modo distorto: se una bellissima melodia venisse eseguita in una stanza che amplifichi le note e le rifletta in modo disarmonico, rendendo la musica più "potente", ma fastidiosa.
Prossimamente ci soffermeremo ad esaminare le caratteristiche di alcuni colori specifici.

L'altro genere di cromoterapia è legato alle nuove correnti   New Age , che si rivolgono ad una specie di ritrovata armonia tra tutti gli elementi dell'universo. Dobbiamo sinceramente confessare la nostra ignoranza in questo campo, faremmo un affronto  alla nostra rubrica e ai nostri lettori cercando di parlare di qualche cosa che conosciamo solo in modo superficiale, non abbiamo molti testi che riportino le metodologie, le basi scientifiche e i risultati della cura di patologie gravi attraverso l'esposizione di bottiglie di un certo colore alla forte luce del sole, che metterebbe in moto la reazione acqua-luce-elettricità. Citando il famoso libro Il Tao della Fisica pensiamo che tutti i fenomeni, di ogni genere e natura, siano legati tra loro e nessuno può escludere che vi possano essere processi di causa-effetto tra l'esposizione alla luce e l'azione di un dato colore su una certa patologia, ma momentaneamente non ci sentiamo di presentare questo come un sistema di cura consolidato e dai risultati incontrovertibili, anche se saremo lieti di raccogliere testimonianze, segnalazioni o qualunque altro suggerimento che ci porti a fare una diversa valutazione di questo tipo di cromoterapia.

   SEGNALA LA PAGINA       STAMPA   

 
Calendario
Mese per mese
Lunaria
Rubriche


Italia
spazio
Realizzazione, Progetto grafico, Testi © Lunario.com 1998 - 2008 tutti i diritti riservati