LUNARIO - Ogni giorno le fasi della luna, ricerca di onomastici, nomi e santi, proverbi, ricorrenze e festività nel mondo, etimologia di parole desuete, ditelo con i fiori, recensioni e curiosità
Mercoledì, 19 Giugno 2019

Per lucidare gli oggetti in argento vendono in colorificio degli ottimi prodotti che, con l'aggiunta di una buona dose di pazienza, straccetto e olio di gomito, sortiscono "brillanti" risultati.

Mia madre, più casalingamente, sostituiva all'apposito prodotto del bicarbonato, per il resto...straccetto, olio di gomito e pazienza li usava anche lei.

Mia madre mi diceva che andavo a scuola per scaldare la sedia, ma si sbagliava. Grazie alla diligenza con cui ho studiato, e appreso, le leggi della fisica e della chimica, posso risparmiare oggi, a me e a voi, l'uso di pazienza e olio di gomito, ma non dello straccetto, e la mia passione per gli effetti speciali mi porta sempre a compiacermi con me stesso per il brillante risultato:

dopo aver messo nel fondo di una pentola un doppio strato di foglio di alluminio e un paio di cucchiaiate di sale, riempitela di acqua e fatela bollire. Spegnete il gas e immergete l'oggetto da pulire...dopo uno o due minuti ripescatelo (non a mani nude o vi serviranno competenze in medicina, ramo ustioni), a questo punto basterà strofinare leggermente con uno straccio, o un pezzo di cotone.

Consiglio 1: se l'oggetto è molto annerito potrà non uscire dall'acqua gran che splendente, in questo caso basta usare un po' di bicarbonato, non sarà necessario sfregare gran ché...
Consiglio 2: non usate una pentola di alluminio, lo sporco passa direttamente dall'argento all'alluminio e lì resta.
Consiglio 3: se potete non utilizzate una pentola che usate per cucinare perché l'ossido si deposita sul fondo

   SEGNALA LA PAGINA       STAMPA   

 
Calendario
Mese per mese
Lunaria
Rubriche


Italia
spazio
Realizzazione, Progetto grafico, Testi © Lunario.com 1998 - 2008 tutti i diritti riservati