LUNARIO - Ogni giorno le fasi della luna, ricerca di onomastici, nomi e santi, proverbi, ricorrenze e festività nel mondo, etimologia di parole desuete, ditelo con i fiori, recensioni e curiosità
Giovedì, 19 Settembre 2019

Se avete deciso di prendere con voi un gatto, avete fatto benissimo!

Premettiamo che i seguenti consigli sono indirizzati a chi terrà l'animale in casa e non gli darà la possibilità di girare libero fuori (sembrerà crudele, ma se lasciassi liberi i miei gatti credo che non avrebbero più di mezz'ora di vita).

Per una sana convivenza con "lui" tenete presente che:
se non vi è capitato tra capo e collo, tipo "o lo prendi tu o lo sopprimono" (come è successo a me), scegliete un gatto adatto alle vostre necessità, un gatto stravivace vi distruggerà tende, divani, poltrone, tappeti, scarpe e altro, un gatto vivace distruggerà tende, poltrone e divani, un gatto tranquillo si limiterà a divani e poltrone

- La razza non è importante, tenete solo presente che la pelliccia dei gatti a pelo lungo va spazzolata più spesso;
- i gatti di razza sono generalmente più delicati dei bastardini;
- se avete poco tempo da dedicargli prendete assolutamente un gatto "sano", se invece avete molto tempo a disposizione potete prenderne anche uno un po' più cagionevole di salute, o che sembra più debole, questo può sembrare spaventosamente cinico, ma quando lui si ritroverà da solo se avrà energie a sufficienza vincerà la noia, se no si immalinconirà irrimediabilmente;
- se avete già un gatto non prendete un nuovo gattino che non sia in perfetta salute, state particolarmente attenti ad eventuali portatori sani di funghi della pelle, fatelo vedere da un veterinario prima di avvicinarlo all'altro (salvo che la sua provenienza sia assolutamente certa);
- se adottate un gatto, considerate la possibilità di prenderne un altro dopo breve tempo: un gatto è un vero gatto solo se vive con un altro gatto!;
- la ciotola dell'acqua deve possibilmente essere di vetro (inodore), preferite l'acqua minerale, meno calcarea, di tanto in tanto scrostate da ogni traccia di calcare la ciotola e sciacquatela perfettamente se avete usato detersivi per lavarla;
- la ciotola del cibo può essere di qualunque materiale, ma non fate mai l'errore di aggiungere nuovo cibo senza averla prima lavata, anche se sembra pulita: i gatti odiano i cattivi odori;
- la cassetta per le feci deve essere in un luogo appartato, non guardate,  accarezzate, toccate o chiamate mai il gatto quando è nella sua cassetta, per voi in "quei" momenti deve essere invisibile; se avete due gatti meglio avere due cassette, vedrete che ne useranno una per la pipì e l'altra per il resto;
- all'interno della casa deve esistere un posto, o più posti, dove il gatto sa di essere per voi invisibile, o dove possa rifugiarsi sapendo che lì non potrà essere punito, è un accorgimento per evitare di avere un gatto stressato: saprà che se le vostre coccole o quelle di altri lo stuferanno, potrà andare lì. Anche se combina qualche guaio non dovrete punirlo quando ha raggiunto la sua "isola", meglio quindi se è un posto nascosto dove lui crede di non essere visto;
- se dovete punirlo per qualche cosa tenete presente che più delle botte lo spaventa e lo preoccupa il tono della voce, assumete quindi un tono indignato, un tono che dica "non avrei mai pensato che tu, di cui io mi fidavo, fossi capace di questo...". Non tenetegli il muso troppo a lungo, all'inizio lui sa che ce l'avete con lui per quello che ha fatto (solo se colto il flagranza di reato) poi penserà che ce l'abbiate con lui perché esiste;
- un gatto è una persona piccola, che ha le sue necessità, consideratelo tale in ogni momento della vostra vita insieme. Un gatto è una persona che non si fida di nessuno completamente e nonostante ciò pensa che quasi sicuramente del suo amico umano può fidarsi: non traditelo!

   SEGNALA LA PAGINA       STAMPA   

 
Calendario
Mese per mese
Lunaria
Rubriche


Italia
spazio
Realizzazione, Progetto grafico, Testi © Lunario.com 1998 - 2008 tutti i diritti riservati